La ghiandola pineale: cos’è e a cosa serve

ghiandola pineale

La ghiandola pineale (o epifisi) è una piccola ghiandola che si trova nel centro del cervello (in mezzo ai due emisferi) con il compito principale di produrre melatonina. Il suo nome deriva dalla sua caratteristica forma di pigna. Viene chiamata anche “terzo occhio” e, chi pratica la meditazione, ne fa corrispondere la sede della spiritualità e dell’equilibrio.

Ghiandola pineale e ritmo sonno/veglia

La ghiandola pineale è la principale regolatrice del ritmo sonno/veglia, regolato dalla melatonina. In condizioni di buio, vengono rilasciate maggiori quantità di melatonina in modo da favorire il sonno.

Ghiandola pineale: altre funzioni

La ghiandola pineale è la principale responsabile dell’equilibrio di alcune funzioni corporee e, nello specifico:

  • Metabolismo delle ossa: le donne in postmenopausa sono soggette all’osteoporosi proprio grazie al lavoro della ghiandola pineale, che tende a diminuire con l’età.
  • Benessere mentale: il benessere mentale è legato ad un adeguato riposo. La privazione del sonno può causare o peggiorare alcuni disturbi.
  • Miglioramento dell’umore.

Di seguito un riassunto delle funzioni della ghiandola pineale:

  • Produce la melatonina
  • Produce DMT, sostanza in grado di stimolare esperienze spirituali
  • È un deposito di serotonina
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Regola le funzioni endocrine
  • Bilancia il ritmo di veglia e sonno
  • Bilancia i ritmi stagionali
  • Regola lo stress
  • Regola le prestazioni fisiche
  • Regola l’umore
  • Influenza gli ormoni sessuali

Ghiandola pineale: disfunzioni

All’interno della ghiandola pineale si possono accumulare depositi di calcio che ne impediscono il corretto funzionamento. Il sintomo più evidente e comune è lo sfasamento dei ritmi sonno/veglia, che potrebbe portare a dormire troppo o troppo poco, con conseguenti effetti sul’umore e sull’energia fisica.
Una disfunzione della ghiandola pineale può portare anche a sintomi come mal di testa, nausea, vomito e disorientamento.
Inoltre, un non corretto funzionamento della ghiandola pineale può portare ad alterazioni della fertilità, del ciclo mestruale o della normale ovulazione.
E sempre ad essa sono da imputare i disturbi legati al cambiamento delle stagioni.

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo. N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti. Il sito web non effettua una vendita diretta, fornisce solo i link alle pagine di acquisto dei prodotti descritti, tali pagine sono gestite da soggetti terzi.
* Il sito non raccoglie alcun dato personale degli utenti. Tutte le pagine ed i moduli collegati a questo sito web sono gestiti da soggetti terzi. Per maggiori informazioni consultare le informative privacy delle pagine di destinazione.

Annunci sponsorizzati