Eucalipto, caratteristiche e proprietà curative

eucalipto

L’eucalipto (nome scientifico: Eucalyptus globulus) è una pianta appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, utilizzata soprattutto per quanto riguarda tosse, raffreddore e sinusite, vie urinarie e nel campo della cosmetica. In questo articolo andremo ad analizzare caratteristiche e proprietà curative dell’eucalipto.

Eucalipto: caratteristiche generali

L’eucalipto è una pianta sempreverde, originaria dell’Oceania, a crescita rapida (circa 20 m in 6-7 anni, può arrivare a 90m) che presenta corteccia liscia color cenere. Il frutto è una capsula di legno coperta di cera, dura e rugosa; i semi sono numerosi e piccolissimi.
Emana un odore aromatico ed ha un sapore amarognolo.
Come già detto, cresce rapidamente e, per questo, ha bisogno di assorbire una grande quantità (impiegato per drenare terreni paludosi).

Eucalipto: proprietà

Le foglie di eucalipto sono fonte di un olio essenziale molto ricco in eucaliptolo, terpeni, aldeidi, polifenoli, flavonoidi e tannini: ad essi si deve la forte azione balsamica, fluidificante ed espettorante dell’eucalipto.
Utilizzato per trattare infiammazioni e congestioni, come tosse, raffreddore e sinusite.
Inoltre svolge un’azione antibatterica e antisettica, utile in caso di cistite, leucorrea e candidosi.
In cosmetica, i preparati di eucalipto vengono utilizzati invece per trattare infezioni della pelle e per lenire le ustioni non gravi.
Infine viene usato anche per detergere cute e capelli grassi.

Eucalipto: modalità d’uso

L’azione balsamica dell’eucalipto potrebbe irritare per la mucosa gastrica e, per questa ragione, si consiglia di miscelarlo con piante protettive delle mucose, come per esempio la malva.
Di seguito la ricetta dell’infuso di eucalipto:

  • 1/2 cucchiaino foglie di eucalipto
  • 1 cucchiaio di malva
  • 1 tazza d’acqua

Il semplice procedimento è il seguente:

  1. Portare ad ebollizione l’acqua
  2. Versare le foglie di eucalipto e di malva
  3. Spegnere il fuoco
  4. Coprire
  5. Lasciare in infusione per circa 10 min.
  6. Filtrare l’infuso e berlo

Molto utile in caso infiammazioni dell’apparato respiratorio (scioglie il catarro e migliora la respirazione) o in caso di infezioni delle vie urinarie.

Per quanto riguarda la tintura madre di eucalipto si consiglia la dose di 30/40 gocce, per un massimo di 3 volte al giorno, da utilizzare in caso di affezione alle vie respiratorie e di diabete.

Eucalipto: controindicazioni

L’olio essenziale di eucalipto, in dosaggi elevati, può causare nausea, vomito e diarrea.
Se ne sconsiglia l’uso in gravidanza e durante l’allattamento.
Nei soggetti sensibili può scatenare dermatiti e irritazioni della pelle.

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo. N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti. Il sito web non effettua una vendita diretta, fornisce solo i link alle pagine di acquisto dei prodotti descritti, tali pagine sono gestite da soggetti terzi.
* Il sito non raccoglie alcun dato personale degli utenti. Tutte le pagine ed i moduli collegati a questo sito web sono gestiti da soggetti terzi. Per maggiori informazioni consultare le informative privacy delle pagine di destinazione.

Annunci sponsorizzati