Griffonia, contro depressione ed insonnia

griffonia

La griffonia (nome scientifico:Griffonia simplicifolia) è una pianta appartenente alla famiglia delle Leguminosae, utilizzata principalmente come antidepressivo.
In questo articolo andremo ad analizzare le caratteristiche e le proprietà di questa pianta curativa.

Griffonia: caratteristiche generali

La griffonia è un arbusto legnoso di notevoli dimensioni (fino a 3 metri di altezza) originario dell’Africa centro/occidentale, che presenta infiorescenze raccolte a grappolo di colore tendente al verde.
I semi sono racchiusi in baccelli (detta anche “fagiolo africano”).
La griffonia, da sempre utilizzata a scopo curativo in Africa, dagli anni ’80 trovò applicazione anche in Europa e negli USA come antidepressivo e come erba curativa per combattere l’insonnia, grazie al suo alto contenuto di triptofano, un aminoacido con elevate proprietà antidepressive.

Griffonia: proprietà

La griffonia presenta svariati effetti curativi, vediamo quali:

  • Regolatore del tono dell’umore
  • Regolatore del sonno: innalza i livelli di serotonina e regolarizza il ciclo sonno-veglia
  • Regolatore dell’appetito.
  • Antidepressivo naturale, soprattutto in casi di depressione lieve o moderata, ansia e depressioni stagionali (incrementa i livelli dell’”ormone del buonumore”)
  • Regolatore della fame nervosa
  • Aiuto per il sistema immunitario
  • Rimedio per il mal di testa da stress
  • Rimedio in caso di stanchezza e spossatezza
  • Per sciogliere le tensioni muscolari
  • Trattare la stitichezza: grazie alla sua capacità di regolare la motilità intestinale
  • Aumentare la resistenza a fatica e stress da parte del nostro corpo

Griffonia: modalità d’utilizzo

Comunemente la griffonia viene assunta sotto forma di estratto secco in compresse o capsule, da prendere lontano dai pasti, due volte al giorno.
Le compresse o capsule di griffonia vanno fatte sciogliere sotto la lingua per velocizzarne l’effetto.

Griffonia: controindicazioni

L’assunzione della griffonia può causare lievi effetti collaterali quali nausea, meteorismo e bruciore di stomaco.
Si consiglia di evitarne il consumo in gravidanza, allattamento e per i soggetti sensibili alla caffeina, in essa contenuta.

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo. N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti. Il sito web non effettua una vendita diretta, fornisce solo i link alle pagine di acquisto dei prodotti descritti, tali pagine sono gestite da soggetti terzi.
* Il sito non raccoglie alcun dato personale degli utenti. Tutte le pagine ed i moduli collegati a questo sito web sono gestiti da soggetti terzi. Per maggiori informazioni consultare le informative privacy delle pagine di destinazione.

Annunci sponsorizzati