Iperico: caratteristiche e proprietà curative

iperico

L’iperico (nome scientifico: Hypericum perforatum) è una pianta appartenente alla famiglia delle Hypericaceae dall‘azione antidepressiva e sedativa. In questo articolo andremo ad analizzare caratteristiche e proprietà di questa pianta curativa.

Iperico: caratteristiche generali

L’habitat naturale dell’iperico sono i terreni asciutti marginali alle strade e le radure. Cresce fino ad un’altitudine di 1600 m e si presenta con un fusto eretto di massimo 1 metro di altezza. Le foglie sono ovali e lunghe e contengono l’olio essenziale. I fiori si presentano di colore giallo e, se strofinati, colorano la pelle di rosso. La pianta emana un caratteristico odore gradevole.
Una credenza popolare definisce l’iperico come un’erba caccia-diavoli e lo chiama erba di San Giovanni: in molte nazioni europee nella notte di S. Giovanni si danzava attorno al fuoco, cingendosi il capo con fronde di iperico che, una volta chiuse le danze, vengono lanciate sui tetti delle case, per preservarle dai fulmini.

Iperico: proprietà

Le proprietà curative dei fiori di iperico sono dovute ai flavonoidi in essi contenuti (ipericina, rutina, quercetina e iperoside), sostanze dalla forte proprietà antidepressiva e sedativa, ottenute dall’estratto secco o dalla tintura madre.
L’ipericina, in modo particolare, contribuisce all’inibizione di enzimi legati a processi del sistema nervoso centrale (serotonina, dopamina, noradrenalina) e aumenta la secrezione di melatonina durante la notte, rappresentando così un valido aiuto per chi soffre di insonnia.
Inoltre l’ipericina aumenta i livelli di serotonina, agendo come alcuni farmaci antidepressivi per riequilibrare il tono dell’umore.
L´estratto di iperico riduce il riassorbimento di due neuro recettori (noradrenalina e dopamina) che ricoprono ruoli importanti durante i periodi di depressione e di esaurimento nervoso.
L’infuso di iperico è utilizzato per curare le infiammazioni dei bronchi e delle vie genito-urinarie, sfruttandone le proprietà balsamiche, antibatteriche, anticatarrali e antiflogistiche.
L’Oleolito è un olio che si ottiene dalla macerazione dei fiori freschi in olio di mandorle o girasole ed ha proprietà cicatrizzanti ed emolienti e stimola la rigenerazione cellulare (utilizzato nel trattamento delle ustioni, macchie della pelle, psoriasi, invecchiamento cutaneo, piaghe da decubito, smagliature e cicatrici).

Iperico: come assumerlo

L’iperico può essere assunto sia per uso interno (tosse, raffreddore e infiammazioni urinarie) sottoforma di infuso, sia per uso esterno sottoforma di olio essenziale per i trattamenti della pelle.

Iperico: controindicazioni

L’iperico è un vegetale sicuro ma può presentare alcune controindicazioni, vediamo quali:

  1. Fotosensibilità durante l’esposizione ai raggi solari
  2. Effetto anticoagulante potenziato
  3. Non assumere in gravidanza e allattamento.

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo. N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti. Il sito web non effettua una vendita diretta, fornisce solo i link alle pagine di acquisto dei prodotti descritti, tali pagine sono gestite da soggetti terzi.
* Il sito non raccoglie alcun dato personale degli utenti. Tutte le pagine ed i moduli collegati a questo sito web sono gestiti da soggetti terzi. Per maggiori informazioni consultare le informative privacy delle pagine di destinazione.

Annunci sponsorizzati