L’ortica: caratteristiche e proprietà

ortica

L’ortica (nome scientifico Urtica dioica) è una pianta appartenente alla famiglia delle Urticaceae. In questo articolo andremo ad analizzare caratteristiche e proprietà di questa pianta curativa.

Ortica: proprietà e benefici

La grande quantità di principi attivi, rendono l’ortica una delle piante con il maggior numero di proprietà curative.
Le foglie contengono un’elevata quantità di clorofilla (il colorante verde del mondo vegetale, dalla composizione chimica molto simile all’emoglobina) e presentano una proprietà antianemica (ottima per contrastare la mancanza di ferro o porre rimedio alle perdite di sangue) in quanto il ferro e l’acido folico incentivano la produzione dei globuli rossi.
Presenta spiccate proprietà vasocostrittrici (contrae i vasi sanguigni) ed emostatiche (ferma le emorragie) ed è per questo utilizzata per contrastare le perdite di sangue nasali e uterine, specialmente nelle donne che soffrono di mestruazioni abbondanti.
L’ortica è un ottimo rimedio in caso di convalescenza, denutrizione e di esaurimento, grazie all’elevata quantità di sali minerali (soprattutto silicio) e di vitamine A, C e K, che le conferiscono notevoli proprietà remineralizzanti, ricostituenti e tonificanti.
Da non tralasciare l’azione depurativa, diuretica e alcalinizzante dell’ortica, che la rendono un rimedio molto efficace in caso di gotta, reumatismi e artrite.
Un’altra proprietà dell’ortica è quella di facilitare l’eliminazione dei residui acidi del metabolismo, causa di molte malattie.
Le piccole quantità di cretina fanno si che l’ortica stimoli la secrezione del succo pancreatico, facilitando così la digestione e l’assimilazione dei cibi.
I tannini le conferiscono proprietà astringenti, utili in caso di diarrea, colite o dissenteria.
Se non bastasse, l’ortica stimola la produzione di latte materno.
Viene impiegata, inoltre, per trattare le malattie croniche della pelle, assumendola per via orale e a mo di impacco.

Ortica: l’infuso

Per preparare l’infuso di ortiche è sufficiente 1 cucchiaio di foglie di ortica e 1 tazza d’acqua.
Il semplice procedimento è il seguente:

  • Portare ad ebollizione l’acqua.
  • Versare l’ortica
  • Spegnere il fuoco
  • Coprire
  • Lasciare in infusione per circa 10 min.
  • Filtrare

Si consiglia di bere l’infuso di ortica lontano dai pasti, in modo da sfruttarne l’azione remineralizzante, antianemica, depurativa e diuretica.

Ortica: controindicazioni

Se ne sconsiglia l’utilizzo durante la gravidanza perché stimola la motilità dell’utero.
La peluria urticante di cui è ricoperta la pianta può causare allergia e irritazioni.
Infine, date le sue spiccate proprietà diuretiche, è bene non assumerla in concomitanza con farmaci diuretici.

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo. N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti. Il sito web non effettua una vendita diretta, fornisce solo i link alle pagine di acquisto dei prodotti descritti, tali pagine sono gestite da soggetti terzi.
* Il sito non raccoglie alcun dato personale degli utenti. Tutte le pagine ed i moduli collegati a questo sito web sono gestiti da soggetti terzi. Per maggiori informazioni consultare le informative privacy delle pagine di destinazione.

Annunci sponsorizzati