I ceci: proprietà e benefici

ceci_proprietà

I ceci sono i semi della pianta Cicer arietinum (pianta di origini orientali), appartenente alla famiglia delle Fabacee. Sono considerati un alimento completo, alleato del cuore e utile il colesterolo. In questo articolo andremo ad analizzale caratteristiche, proprietà e benefici dei ceci.

Ceci: caratteristiche generali

I ceci, grazie al loro apporto nutrizionale elevato (ricchi di proteine e carboidrati) vengono definiti “la carne dei poveri” e, nell’antichità, venivano attribuite loro proprietà afrodisiache.
Siccome, una volta secchi, è difficile portare i ceci a cottura ideale si consiglia di tenerli in ammollo per una nottata (con l’aggiunta di un cucchiaino di bicarbonato) in modo da farli ammorbidire, prima di procedere alla cottura vera e propria. Inoltre, l’ideale sarebbe consumare i ceci entro un anno dalla loro raccolta.
Vengono coltivati soprattutto in Pakistan e in India sin dall’antichità e rappresentano il terzo legume più consumato al mondo.

Ceci: principi nutritivi

Di seguito i principi nutritivi contenuti nei ceci (120 kcal / 504 kj ogni 100 grammi di prodotto):

Ceci: proprietà e benefici

Di seguito i benefici che possiamo trarre dal consumo di ceci:

  • Intestino: il loro contenuto di fibre rende i ceci un ottimo alleato per regolarizzare l’intestino.
  • Sistema cardiovascolare: alleati del cuore e circolazione grazie al loro contenuto di acidi grassi omega 3, aiutano a tenere sotto controllo la pressione arteriosa e a far innalzare i valori del colesterolo HDL (colesterolo buono) e ridurre i livelli di LDL (colesterolo cattivo).
  • Prevenzione contro ictus e infarto: grazie al loro contenuto di folato, aminoacido presente naturalmente nel sangue.
  • Celiachia: non contenendo glutine risultano essere adatti a chi soffre di celiachia.
  • Alleati del cuoio capelluto, ne aumentano la forza
  • Benefici per gli occhi.
  • Alleati di ossa e denti : grazie al contenuto di calcio.
  • Contrastano l’anemia: grazie all’importante presenza di ferro.

Ceci: controindicazioni

Chi non è abituato a mangiare ceci, oppure soffre di problemi intestinali, dovrebbe ridurre (o eliminare del tutto) il consumo di ceci, in quanto possono incentivare il gonfiore addominale (passeggeri e solitamente di lieve entità). Si consiglia comunque, a chiunque, di non eccedere con le porzioni perchè, in ogni caso, i ceci restano alimenti difficili da digerire.
Per rendere maggiormente digeribili i ceci in scatola si consiglia di lavarli, prima di procedere alla loro cottura.

** Le notizie riportate in questa pagina sono informative e non sostituiscono in alcun modo l'opinione degli esperti. I risultati possono variare secondo le particolarità di ciascun organismo.

Annunci sponsorizzati