Il tè verde: proprietà, benefici e controindicazioni

tè verde

Il tè verde (scientificamente Camelia sinensis) è una pianta appartenente alla famiglia delle Theaceae. Ha le dimensioni di cespuglio ma allo stato naturale può crescere molto di più (fino a 2 metri), le foglie verdi di forma ovale (leggermente a punta) e margine dentato; i fiori sono bianchi con stami giallo-oro. Originariamente la pianta di tè verde proveniva dal Sud Asia ma, grazie alle sue proprietà antiossidanti, ha ottenuto una diffusione a livello mondiale

Proprietà del tè verde

Proprietà benefiche e curative

Il tè verde, soprattutto nei germogli e nelle foglie, presenta principi attivi (polifenoli) in grado contrastare i radicali liberi, primi responsabili delle cellule. I polifenoli presenti sono anti-radicali, più potenti persino della vitamina C ed E.

L’azione antiossidante è dovuta a flavonoidi (specialmente le catechine) che rappresentano un aiuto per le funzioni cardiache e , più in generale, per mantenere alto il livello di salute: riducendo il colesterolo LDL e i trigliceridi, rappresentano una protezione contro le malattie cardiovascolari e coronariche e contro l’arterosclerosi. Riduce, inoltre, gli effetti negativi del fumo.
L’insieme dei principi attivi (azione sinergica dei derivati polifenolici: flavonoidi, acido clorogenico, caffeico, tannini) protegge le cellule cerebrali dalle malattie neurodegenerative, contrastando la perdita delle facoltà cognitive e aiutando a prevenire il morbo di Parkinson e la sindrome di Alzheimer.
Recenti studi hanno dimostrato inoltre come il tè verde svolga un‘azione preventiva anticancerogena, soprattutto per quanto riguarda tumori di pelle, polmone, esofago, stomaco, fegato, piccolo intestino, pancreas, colon, vescica, prostata e glande. Questa proprietà è dovuta alla presenza di epigallocatechina gallato (EGCG), un principio attivo che blocca la crescita e la moltiplicazione delle cellule tumorali.
Il tè verde, infine, è utile nel ridurre il rischio di ipertensione e, grazie alla significativa percentuale di fluoro che aiuta a mineralizzare lo scheletro e lo smalto dei denti (azione anticarie).

Proprietà dimagrante e disintossicante

Le metilxantine (caffeina, teobromina, teofillina), contenute nel tè verde, vanno ad incidere sul metabolismo, riducendo l’assorbimento degli zuccheri e stimolando l’eliminazione dei grassi: per questi motivi il tè verde viene cosiderato un ottimo alleato per la perdita di peso, favorendo la mobilitazione dei grassi localizzati nel tessuto adiposo e la loro eliminazione.
L’azione disintossicante del tè verde avviene mediante la diuresi: indicata in caso di ritenzione idrica, cellulite e infezioni delle vie urinarie (cistite).

Controindicazioni

Il suo contenuto di caffeina, ad alti dosaggi, può causare ansia e nervosismo, nausea, vomito e, per i soggetti più sensibili, insonnia.

Annunci sponsorizzati