Il ginseng: proprietà e benefici

ginseng

Il ginseng (Panax ginseng) è una pianta perenne, originaria dell’Asia orientale e del Nord America, appartenente alle Araliaceae, che si adatta ai climi freddi e presenta proprietà adattogene e antistress. In questo articolo andremo ad analizzare le proprietà e le controindicazioni del ginseng.
La specie maggiormente utilizzata è quella vietnamita del Panax.

Proprietà del ginseng

Le proprietà benefiche del ginseng sono dovute a diversi componenti presenti nelle radici: vitamine, olio essenziale e polisaccaridi (panaxani) e saponine triterpeniche (ginsenosidi). Di seguito le principali:

  • Proprietà toniche e adattagone: aiuta l’organismo a contrastare lo stress
  • Rafforza il sistema immunitario, endocrino e nervoso: aumentando il rilascio di ACTH (ormone dello stress) stimola la funzionalità del sistema immunitario, facendo si che aumenti la resistenza al freddo, al caldo, alle intossicazioni e alla fatica.
  • Ottimizza le capacità fisiche e mentali, aumentando la resistenza dell’organismo.

Leggi anche ginkgo 120 stem integratore naturale per la perdita di memoria

E ancora:

  • Proprietà ipoglicemizzanti: utile in caso di diabete mellito.
  • Proprietà stimolante: il consumo di tè verde porta ad un miglioramento dei riflessi e della memoria, ottimizzazione della risposta nervosa, riduzione dell’affaticamento mentale e miglioramento della resistenza fisica.
  • Proprietà afrodisiache: (specialmente il ginseng rosso) aumenta il rilascio di ossido nitrico dalle cellule endoteliali dei corpi cavernosi del pene, in modo da ottenere un’erezione più vigorosa.

Tipi di Ginseng

Delle 11 specie di Ginseng conosciute in totale, le più utilizzate sono le seguenti:

  • Asiatiche: Panax ginseng coltivato in Cina (il più utilizzato), P. schinseng o ginseng cinese, P. pseudo-ginseng che cresce in Nepal e nell’Imalaia orientale, P. notoginseng coltivato in Cina, P. japonicus, P.vietnamensis
  • Americane: Panax quinquefolius simile al ginseng asiatico
  • Siberiane: Eleutherococcus senticosus

Dose Consigliata

La dose giornaliera consigliata di ginseng è pari a 200 mg di estratto secco e 0,5/2g di radice secca.

Controindicazioni del ginseng

Si sconsiglia l’assunzione di ginseng in caso di ipertensione, tachicardia, palpitazioni, insonnia, ansia, mal di testa e convulsioni, gravi malattie psichiatriche, in gravidanza e allattamento. Potrebbe interferire con l’azione dei farmaci anticoagulanti, degli psicofarmaci e di farmaci ipoglicemizzanti e insulina; di conseguenza si sconsiglia l’assunzione del Ginseng in questi casi.

 

Annunci sponsorizzati