Perdita di memoria: cause e rimedi naturali

perdita di memoria

La perdita di memoria è un leggero disturbo cognitivo, non per forza definitivo e pericoloso ma che necessita di analisi immediate per stabilire se sia un primo campanello d’allarme dell’Alzheimer. In questo articolo andremo a scoprire cause, diagnosi e possibili rimedi naturali

Perdita di memoria: cos’è?

Il disturbo MCI (Mild cognitive impairment) riguarda la perdita di memoria lieve, viene detto anche demenza incipiente e viene diagnosticato quando il fenomeno è episodico o comunque di intensità talmente leggera da non interferire negativamente sullo scorrere della quotidianità.
Scientificamente viene considerato come un normale step dell’invecchiamento e può manifestarsi in molti modi diversi ma, nel caso in cui la perdita di memoria diventi costante (MCI amnestica) lo si fa rientrare tra sintomi della malattia di Alzheimer.

Perdita di memoria: sintomi

Si possono distinguere due diverse categorie di perdita di memoria, in base ai sintomi:

Perdita di memoria ordinaria: quando interessa oggetti, luoghi e persone della vita quotidiana; va analizzata ma non bisogna farsi prendere dal panico in quanto può essere causata da svariati fattori, come per esempio periodi di stress psicofisico prolungati.
Degenerazione della memoria: quando la perdita di memoria riguarda lo spazio e il tempo, il linguaggio, la difficoltà nel seguire un filo logico all’interno di un discorso e i cambiamenti repentini di personalità.

Perdita di memoria: cause

Periodi di stress prolungati possono causare danni al cervello e quindi è bene prendersi sempre delle pause, in modo da rigenerarsi e riacquistare l’energia necessaria di cui si ha bisogno. Un’altra causa della perdita di memoria è rappresentata dalle abitudini alimentari, soprattutto per quanto riguarda il consumo di farine bianche e zuccheri raffinati.
Un’altra causa possibile della perdita di memoria possono essere gli eventi traumatici inaspettati.

Perdita di memoria: rimedi naturali

Di seguito alcuni tra i più conosciuti rimedi naturali, utili ad aiutare le funzioni celebrali in caso di perdita di memoria.

Alimentazione

Si consiglia di prendere l’abitudine di mangiare più volte durante l’arco della giornata, piuttosto che soddisfare il fabbisogno nutrizionale solo grazie a pranzo e cena: pasti troppo abbondanti affaticano l’organismo andando ad influire negativamente su intelletto e memoria.
Molto utile è l’utilizzo di antiossidanti, come il tè verde, e di alimenti contenenti magnesio, come le banane.
Anche l’olio extravergine di oliva risulta essere un alleato delle funzioni celebrali, grazie al suo alto contenuto di grassi insaturi, che agevolano le funzioni cognitive (contenuti anche nelle noci, nei pesci grassi e negli oli vegetali).
Importante è il consumo di frutta e verdura per il loro contenuto di fosfolipidi (lecitina), fibre alimentari, sali minerali, vitamine (soprattutto acido folico, betacarotene e vitamina C) e antiossidanti.
Infine si consiglia di limitare l’utilizzo di alimenti contenenti grassi saturi e colesterolo, come carni rosse e formaggi.

Fitoterapia

Gli adattogeni vegetali sono un ottimo alleato per trattare la perdita di memoria. Qui di seguito quelli maggiormente utilizzati:

  • Ginseng: tonico ed energizzante, rappresenta un valido aiuto per salute e longevità e, soprattutto, aumenta la capacità di recupero della memoria.
  • Eleuteococco: (Ginseng siberiano) tonico, utilizzato per combattere la stanchezza mentale, una delle principali cause della perdita della memoria.
  • Rhodiola: allevia la sensazione di stanchezza e stress sia fisico, che psichico.

Fiori di Bach

Molti sono i fiori di Bach utili ad aiutare la memoria:

  • Agrimony è utile in caso di ansia da prestazione
  • Chestnut Bud aiuta ad essere presenti a se stessi e a fare chiarezza mentale
  • Clematis combatte la distrazione
  • Elm contrasta la perdita di memoria dovuta ad un perfezionismo esasperato
  • Holly in caso di perdita di memoria collegata ad una emotività accentuata

Riposo

Il miglior rimedio per alleviare i disturbi cognitivi e la perdita di memoria è sicuramente un adeguato e corretto riposo (minimo 7 ore a notte).

Integratori naturali

Tra i tanti integratori naturali utili a combattere la perdita di memoria una menzione particolare va fatta per il Ginkgo biloba, potente alleato delle funzioni cognitive.

Annunci sponsorizzati