L’origano: proprietà, utilizzi e controindicazioni

origano

L’origano (Origanum vulgare), è una pianta erbacea perenne, caratteristica degli altipiani montuosi. Nelle passeggiate in montagna possiamo riconoscere la presenza di origano dal suo forte profumo, specialmente nelle giornate di sole. In questo articolo analizzeremo le caratteristiche e i vari utilizzi dell’origano.

Valori nutrizionali

L’apporto calorico di 100 grammi di origano è pari a 265 kcal.
I principi nutritivi contenuti nell’origano sono principalmente io seguenti:

Proprietà e benefici

I fiori dell’origano si distinguono per le molteplici proprietà curative. Le proprietà benefiche dell’origano sono contenute nel suo olio essenziale, composto da sostanze aromatiche come terpinene, timolo, carvacrolo.
Di seguito le principali proprietà benefiche dell’origano:

  • Digestione: incentivando le secrezioni salivari e e gastriche, l’origano riesce ad ottimizzare anche la digestione
  • Aperitivo: assunto prima dei pasti ha la proprietà di stimolare l’appetito
  • Meteorismo: stimola l’espulsione dei gas intestinali
  • Sistema nervoso: grazie ai suoi principi attivi, l’origano è un ottimo tonificante per il sistema nervoso
  • Sistema respiratorio: molto utile come espettorante in caso di raffreddore e tosse.
  • Azione disinfettante: seppur di leggera entità
  • Pelle: dona elasticità e lucentezza alla pelle
  • Cellulite: miscelando l’olio essenziale di origano con l’olio di mandorle dolci si ottiene un composto adatto a trattare i casi di cellulite

I vari utilizzi

Di seguito i vari modi per utilizzare l’origano:

  • Infuso: per trattare raffreddori, mal di testa e disturbi gastrointestinali
  • Decotto: per alleviare la tensione nervosa
  • Cataplasma: molto efficace per trattare il torcicollo
  • Inalazioni: per espettorare e calmare la tosse
  • Gargarismi: per purificare bocca e gola
  • Bagno all’origano: per godere dell’azione rilassante e deodorante.
  • Olio essenziale: applicato diluito per contrastare i funghi della pelle.
  • Cucina: nella dieta mediterranea l’origano trova un largo utilizzo, soprattutto grazie alle sue proprietà aromatiche e digestive

Controindicazioni

L’origano generalmente non ha controindicazioni particolari (tranne che nel caso specifico di allergia verso uno o più dei suoi componenti). Se ne sconsiglia però l’uso durante la gravidanza in quanto è un emenagogo (favorisce le mestruazioni) e per chi è allergico ad erbe come timo, salvia e basilico non deve assolutamente usarlo.
Gli effetti collaterali potrebbero essere irritazioni cutanee, respiro corto, difficoltà di deglutizione, prurito e gonfiore. Il consiglio, in caso di comparsa, di questi effetti collaterali è quello di rivolgersi subito al proprio medico di fiducia.

Annunci sponsorizzati