Il tarassaco: caratteristiche e proprietà benefiche

tarassaco

Il tarassaco è una pianta appartenete alla famiglia delle Asteracee, dalle notevoli proprietà depurative e antinfiammatorie e molto utilizzato nei trattamenti per le patologie epatiche. In questo articolo andremo ad analizzare in maniera dettagliata le caratteristiche e le proprietà di questa pianta.

Descrizione della pianta e habitat

Il tarassaco è una pianta erbacea perenne che raggiunge al massimo i 10 cm di altezza.
Ha una radice a fittone dalla quale partono le lunghe foglie dentate disposte a rosetta, orizzontalmente.
Il gambo, che nasce successivamente al centro delle foglie, è cavo e lattiginoso e alla sua sommità presenta il fiore di tarassaco, dal colore giallo-dorata, chiamato capolino.
I frutti sono acheni e presentano il caratteristico ciuffo di peli bianchi che, tramite il vento, favoriscono la dispersione del seme.
L’habitat del tarassaco è molto variegato: diffuso in tutta Italia, cresce praticamente ovunque ci sia un luogo incolto, dalla pianura fino ai 2000 metri di altitudine.

Proprietà del tarassaco

Il tarassaco è una pianta ricchissima di proprietà depurative e benefiche per quanto riguarda la nostra salute. Andiamo ad elencarne le principali:

  • Proprietà depurative: stimola il lavoro di eliminazione delle tossine da parte della pelle, del fegato e dei reni (sudore, feci, urina)
  • Proprietà digestive: grazie alla presenza di sali minerali, principi amari, inulina, steroli, vitamine (A, B, C, D), alcoli triterpenici (tarasserolo)
  • Proprietà antinfiammatorie
  • Proprietà disintossicanti per quanto riguarda il fegato: favorisce l’eliminazione delle scorie ed è molto utilizzato per trattare casi di insufficienza epatica, di itterizia e di calcoli biliari.
  • Proprietà lassative: stimola le secrezioni delle ghiandole dell’apparato gastroenterico (saliva, succhi gastrici, succhi pancreatici, succhi intestinali) e i movimenti intestinali.
  • Proprietà diuretiche: (detto infatti anche “piscialetto“) grazie alla presenza dei flavonoidi e, in maniera minore, dei sali di potassio. Utilizzato per trattare la ritenzione idrica, cellulite e ipertensione.
  • Aiuto per il sistema immunitario: grazie alla presenza di ossido nitrico (NO) in esso contenuto.

Controindicazioni

Si sconsiglia l’utilizzo di tarassaco in presenza di gastrite, ulcera e calcolosi biliare e durante i trattamenti a base di farmaci diuretici e antinfiammatori.

Condividi l'articolo

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.
N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti.

 

Annunci sponsorizzati


Scrivi tu il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*