La noce moscata: proprietà e benefici

Noce moscata

La noce moscata è una spezia dall’azione digestiva, carminativa e afrodisiaca che si ricava dal frutto della Myristica fragrans. Viene considerata un rimedio molto utile contro vomito, nausea e diarrea. In questo articolo andremo ad analizzare in maniera dettagliata le sue caratteristiche principali.

Cenni generali sulla pianta

La Myristica fragrans è una pianta, originaria dell’Indonesia, che cresce nelle zone del pianeta che presentano un clima tropicale per la maggior parte dei mesi dell’anno.
Il primo successo lo ebbe tra le popolazioni arabe, le prime appunto a conoscere a fondo le proprietà della noce moscata. Successivamente, durante il Rinascimento, si diffuse anche in Europa, raggiungendo un successo tale da trasformarsi in motivo di scontro tra le varie potenze economiche dell’Occidente, che volevano accaparrarsene io monopolio.
Nel secolo scorso la noce moscata era considerata “lo stupefacente dei poveri” e c’era addirittura l’usanza di portare sempre in tasca una piccola grattugia per sfruttarne il suo potere afrodisiaco e i suoi effetti allucinogeni, seppur minimi, aggiungendo la spezia al vino o al cibo.
Il seme della Myristica fragrans è la spezia che viene commercializzata con il nome di noce moscata.
In alcuni paesi viene utilizzato come spezia anche il rivestimento carnoso che avvolge il seme, il macis, dal profumo che ricorda la noce moscata ma meno intenso.

Noce moscata: valori nutrizionali

L’apporto calorico della noce moscata è di 525kcal ogni 100 grammi di prodotto.
Chimicamente è composta da:

La noce moscata: proprietà e benefici

La noce moscata presenta molte proprietà benefiche per il nostro organismo. Andiamo ad elencarne le principali.

  • Stimolante per la digestione
  • Carminativa
  • Antisettica
  • Calmante per il vomito e nausea
  • Astringente: utile in caso di diarrea.

La medicina e la tradizione popolare considera inoltre la noce moscata un potente afrodisiaco.

L’olio di noce moscata inoltre è un ottimo rimedio, per trattare, tramite massaggi localizzati, dolori nevralgici e reumatismi.

Noce moscata in cucina

La noce moscata, in cucina, viene utilizzata come principalmente ingrediente per dare sapore a dolci e creme ma anche per  contorni salati, come per esempio patate o verdure cotte.
Inoltre trova largo impiego come ingrediente per aromatizzare cocktail e bevande, soprattutto alcoliche.
In Medio Oriente la noce moscata è una spezia molto utilizzata per insaporire carne, uova e formaggi.
In commercio si può trovare macinata o intera (semi marroni o bianchi).

Controindicazioni

L’abuso di noce moscata (quantità superiori a 5 grammi) provoca effetti psicoattivi (come alterazioni di coscienza e allucinazioni) e che dipendenza.

Condividi l'articolo

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.
N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti.

 

Annunci sponsorizzati


Scrivi tu il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*