L’igiene intima: rimedi e consigli utili

igiene intima

Una buona igiene intima personale è fondamentale per impedire la proliferazione di batteri e altri microorganismi sulla pelle, vista anche la delicatezza della zona interessata. In questo articolo andremo ad analizzare quali sono le regole base e i rimedi naturali più efficaci per quanto riguarda la pulizia intima.

Igiene intima: abitudini sane

L’igiene intima, come suggerisce il nome stesso, riguarda inguine, genitali e area anale e per ottenere risultati ottimali deve essere messa in atto quotidianamente, seppur in maniera non eccessiva: una volta al giorno è più che sufficiente, fatta eccezione per altre situazioni particolari (dopo un rapporto sessuale, dopo l’esposizione agli agenti atmosferici quali polvere, sabbia, salsedine oppure dopo aver ricevuto precise informazioni dal proprio medico di fiducia).
Specialmente per quanto riguarda le donne, inoltre, è consigliato di lavare separatamente inguine e area genitale dalla zona anale, evitando così il trasporto di batteri causa infezioni, cistiti, candida e molto altro.
Il detergente deve necessariamente rispettare il PH della pelle e delle mucose.
Per quanto riguarda invece l’igiene intima interna si consiglia di ricorrere al parere di un ginecologo.
Anche nell’uomo si consiglia di separare la pulizia di pube e genitali dalla zona anale e di prestare particolare attenzione alla pulizia del glande, del prepuzio e della sacca scrotale.

Igiene intima: rimedi naturali

Qui di seguito andiamo a vedere alcuni tra i più efficaci rimedi naturali per l’igiene intima.

Scelta della biancheria

Siccome l’inguine è una zona coperta per la maggior parte della giornata si consiglia di scegliere biancheria di cotone o altri materiali naturali (per garantire una traspirazione ottimale della pelle). Inoltre la biancheria non deve essere non eccessivamente aderente: evitare i tessuti sintetici!

Gestione della peluria

Una peluria folta è l’ideale per la proliferazione dei batteri e per questo si consiglia (specialmente per chi ha una peluria fitta) di accorciare sistematicamente i peli (evitando cosi una sudorazione eccessiva). La depilazione totale invece potrebbe portare a conseguenze non sempre piacevoli: se non fatta adeguatamente potrebbe creare irritazioni alla pelle e ai follicoli, causare bruciore e rossori e incentivare la crescita di peli incarniti.

Rimedi naturali

Per quanto riguarda nello specifico i rimedi naturali troviamo:

  • Il sapone di Marsiglia e quello di Aleppo sono considerati i prodotti più efficaci, in quanto non irritano la pelle anzi la nutrono, rispettandone il PH.
  • La calendula e la camomilla vengono utilizzate a scopo lenitivo, mentre l’amido di riso viene usato per contrastare il prurito.
  • Un lavaggio con acqua e un pizzico di bicarbonato è un ottimo rimedio per contrastare gli odori.

Trattandosi comunque di una zona delicata si consiglia di tenere sempre conto delle indicazioni dei professionisti.

Condividi l'articolo

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.
N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti.

 

Annunci sponsorizzati


Scrivi tu il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*