Lo zenzero

zenzero

Lo zenzero (scientificamente Zingiber officinale) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae. Trova largo impiego in cucina (come spezia o aromatizzante) e viene utilizzato anche per sfruttarne le sue spiccate proprietà antinfiammatorie e digestive che lo rendono utile per stomaco e cuore. In commercio si trova sottoforma di radice fresca o essiccata (ridotta in povere e commercializzata in compresse) o ancora sottoforma di estratto.
Andiamo ad analizzare in maniera dettagliata questa pianta.

Lo zenzero: composizione chimica

Lo zenzero fresco contiene 80 kcal ogni 100g e, per quanto riguarda i principi nutritivi:

Lo zenzero: proprietà

Lo zenzero viene utilizzato soprattutto per le sue proprietà curative di antinfiammatorio naturale, digestivo, antinausea e antivertigine (molto utilizzato per il trattamento di mal d’auto, mal di mare e nausea mattutina).
I principi attivi della pianta sono contenuti interamente nella sua radice: sostanze non volatili (gingeroli), resine e mucillagini.
In Oriente lo zenzero viene utilizzato da secoli per curare patologie comuni come l’osteoartrite e l’influenza ma anche per stimolare il cuore e proteggere la mucosa gastrica.
Le sue spiccate proprietà antibiotiche fanno dello zenzero uno degli alimenti maggiormente utilizzati per il trattamento di disturbi riguardanti lo stomaco, l’ intestino, il cuore e l’apparato circolatorio.
Per quanto riguarda l’olio essenziale di zenzero bisogna sottolineare le sue importanti proprietà antinausea, tonificanti, antidolorifiche, digestive, antivirali e anche afrodisiache.
Infine lo zenzero, proprio grazie alle sue proprietà digestive, può risultare utile per combattere l’alitosi.

Lo zenzero: benefici per la salute

  • Digestione: lo zenzero calma lo stomaco e previene la formazione di gas e di gonfiori. Viene utilizzato fresco come digestivo dopo un pasto abbondante.
  • Raffreddore: previene e cura il raffreddore. Utilizzato soprattutto per la preparazione di infusi e tisane.
  • Mal di gola: mangiare un pezzetto di zenzero fresco quando la gola inizia a pizzicare fa si che si riesca ad alleviare il fastidio in poco tempo.
  • Nausea: utilizzato soprattutto per trattare mal d’auto e mal di mare
  • Antidolorifico: utilizzato soprattutto per quanto riguarda i dolori alle ossa dovuti ad artrite
  • Diabete: utilizzato per tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue grazie ai gingeroli contenuti nei suoi.
  • Dolori mestruali: utilizzato per alleviare i dolori mestruali sempre grazie alle sue proprietà antidolorifiche.
  • Mal di testa: utile soprattutto per il trattamento dei mal di testa dovuti ad emicrania.
  • Muscoli: utilizzato per preparare un olio per i massaggi.

Lo zenzero: controindicazioni

Lo zenzero, tranne che nei casi di allergie specifiche, non presenta particolari controindicazioni e il suo uso deve essere regolato (meglio se dopo consulto medico) solo in presenza delle seguenti condizioni:

  • Gravidanza e allattamento
  • Contemporaneamente all’assunzione di farmaci antinfiammatori, antiaggreganti e anticoagulanti.

Annunci sponsorizzati