La verdura: proprietà e benefici

verdure

La verdura è un alimento che non dovrebbe mai mancare all’interno delle nostre diete in quanto rappresenta una ricca fonte di principi nutritivi e fibre naturali. È un ottimo alleato alla nostra salute e alla prevenzione di alcune malattie.
Andiamo ad analizzarla in maniera dettagliata.

La verdura: cos’è e come si utilizza

La parola verdura indica alla parte dell’ortaggio utilizzata nell’alimentazione. Vediamone la classificazione e i rispettivi utilizzi.

  • Radici: sono utilizzate maggiormente per la preparazione di zuppe ed insalate. Nello specifico sono la barbabietola, la carota, il sedano, il ravanello, il rafano (unica eccezione, utilizzato come condimento per sfruttarne il suo sapore amaro).
  • Bulbi: utilizzati per la preparazioni di vari piatti sia cotti (come i sughi) che crudi (come le insalate). Fanno parte della categoria dei bulbi la cipolla (gialla e rossa), il porro, l’aglio, gli scalogni, e l’erba cipollina.
  • Foglie: utilizzati nelle insalate o ripassati in padella. Sono la lattuga, il radicchio, gli spinaci, il crescione e la rucola
  • Fiori: utilizzati nella preparazione di insalate (crudi, cotti, marinati) oppure cotti, bolliti o al vapore. Nello specifico sono i broccoli, il cavolfiore, i cavolini di Bruxelles, il cavolo e il cavolo rosso.
  • Frutti: utilizzati sia crudi che cotti, ricoprono un ruolo importante nell’alimentazione. Essi sono l’avocado, i cetrioli, i peperoni, i pomodori, la melanzana, le zucche e le zucchine.
  • Steli e germogli: utilizzati sia crudi che cotti. Fanno parte di questa categoria gli asparagi (verdi e bianchi), i carciofi, il sedano, i finocchi, i germogli di fagioli.
  • Baccelli e semi: utilizzati esclusivamente cotti. Sono le fave, il granturco, i piselli, i piselli dolci/mangetout e il riso.
  • Tuberi: utilizzati esclusivamente cotti. Sono la patata dolce, la patata, i carciofi di jerusalem.

La verdura: proprietà

L’importanza maggiore delle verdure all’interno della nostra alimentazione è dovuta principalmente al loro grande apporto di fibra alimentare, fondamentale per la regolazione di diverse funzioni fisiologiche nell’organismo.
Le fibre appartengono a due grandi insiemi:

  • Fibre insolubili (cellulosa, emicellulosa e lignina) che hanno la capacità di aiutare il funzionamento del tratto gastrointestinale, facilitando il transito intestinale e l’evacuazione delle feci.
  • Fibre solubili (pectine, gomme e mucillagini), aiutano le pareti dell’intestino a regolare l’assorbimento di alcuni nutrienti (specialmente di zuccheri e grassi), aiutando così anche a controllare il livello di glucosio e di colesterolo nel sangue.

Le verdure inoltre sono una ricca fonte di vitamine (ad esempio, vitamina A per le verdure a foglia verde, vitamina C per il pomodoro e vitamine del gruppo B per tutte le verdure a foglia) e sali minerali (ad esempio, gli ortaggi a foglia verde sono ricchi di calcio e ferro, la patata e il pomodoro di potassio).
Oltre a questo, le verdure contengono importanti antiossidanti capaci di contrastare i radicali liberi (carotenoidi, composti fenolici e tocoferoli).

La verdura: benefici

La fibra alimentare apporta numerosi benefici al nostro organismo e, nello specifico:

  • Stimola del senso di sazietà, in quanto aumenta il volume del cibo ingerito a rallenta lo svuotamento dello stomaco
    Previene le malattie dell’intestino, come quali la diverticolosi del colon, le varici)
  • Previene il diabete
  • Previene le malattie cardiovascolari
  • Aiuta a prevenire i tumori del colon-retto, grazie all’azione degli antiossidanti
Lucy Halsall and GLI ILLUSTRATI DI NATURA E SALUTE
EUR 24,90
EUR 8,44
Prezzo: EUR 16,46
Acquista su Amazon

Annunci sponsorizzati