La dieta dello sportivo: quali alimenti scegliere?

dieta dello sportivo

La dieta dello sportivo non è una vera e propria dieta ma piuttosto una selezione di alimenti adatti a chi svolge attività sportiva.
Quali sono gli alimenti più adatti a chi fa sport per mantenere un livello di salute ottimale e allo stesso tempo migliorare le proprie prestazioni? Premettendo che un regime alimentare equilibrato prevede la consulenza di un nutrizionista andiamo a vedere quali sono gli alimenti che uno sportivo deve mangiare per avere il giusto apporto di principi nutritivi

Dieta dello sportivo: le proteine

  • Carne e pesce: ad eccezione di affettati e alimenti con conservanti.
  • Uova: comode e veloci da utilizzare, devono essere un elemento fondante della dieta di qualsiasi sportivo.
  • Latte e derivati: bisogna stare attenti a non esagerare in quanto in questi alimenti è presente una percentuale elevata di conservanti, a meno che non si scelgano prodotti freschi di prima qualità.
  • Legumi: i legumi creano gas interni e quindi è sempre meglio consumarli con moderazione.
  • Integratori proteici naturali: molto utili a raggiungere la quota proteica giornaliera.

Dieta dello sportivo: i carboidrati

  • Cereali: da mangiare prima degli allenamenti in quanto, dopo l’allenamento, pane e simili possono portare problemi a livello digestivo.
  • Legumi: sono una buona fonte di carboidrati per chi fa sport ma, come nel caso delle proteine, non possono esserne considerati la fonte principale.
  • Frutta: mangiare molta frutta è fondamentale per chi fa sport per facilitare l’espulsione delle tossine e l’apporto di zuccheri sani.

Dieta dello sportivo: i grassi

  • Frutta secca: da usare da sola come spuntino o insieme a yogurt o insalate.
  • Olio extravergine di oliva: non presenta controindicazioni ed è molto indicato agli sportivi come fonte di grassi sani vegetali.
  • Uova: oltre che per le proteine le uova sono un ottimo alimento anche per il loro apporto di grassi.
  • Burro e grassi del cocco: grassi molto importanti per la salute mitocondriale e di conseguenza per il metabolismo.

Conclusioni

In conclusione bisogna ricordare che è sempre consigliato rivolgersi ad un nutrizionista e monitorare costantemente i propri valori per mantenere un livello ottimale delle prestazioni e soprattutto della propria salute.

Condividi l'articolo

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.
N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti.

 

Annunci sponsorizzati

Scrivi tu il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*