I 5 motivi che ci impediscono di dimagrire

difficoltadimagrire

Per quale motivo nonostante ci impegniamo a ridurre la quantità di cibo giornaliera non riusciamo lo stesso a dimagrire. I motivi possono essere svariati ma i principali sono i seguenti cinque: avere sempre appetito, poche ore di sonno, poca quantità di liquidi, stress, cibi precotti. Analizziamoli separatamente.

Avere sempre appetito

Ridurre le calorie in maniera drastica ed eccessiva può rivelarsi in alcuni casi controproducente per chi ha intenzione di perdere peso. Il motivo è semplice: mangiando troppo poco costringiamo l’organismo a conservare le calorie anziché bruciarle e di conseguenza ad aumentare le riserve di grasso. Questo è un meccanismo del tutto normale per il nostro corpo: quando riduciamo di colpo il numero di calorie quotidiane, il nostro organismo decodifica questa condizione come assenza di cibo e quindi reagisce naturalmente conservando delle riserve di grasso (è il procedimento che regola il letargo degli animali). Si consiglia perciò di non ridurre il numero di calorie in maniera drastica ma impegnarsi piuttosto a limitare i cibi spazzatura come per esempio gli snack industriali (enorme fonte di grasso)

Poche ore di sonno

La US National Health and Nutritional Examination Survey attraverso i suoi studi ha dimostrato che chi dorme meno di 7 ore al giorno presenta indici di massa corporea BMI superiori rispetto a chi invece dorme a sufficienza. Il motivo? Le poche ore di sonno hanno un doppio effetto sul nostro organismo per quanto riguarda la produzione ormonale e nello specifico: si abbassa notevolmente la produzione di leptina, l’ormone della sazietà e contemporaneamente aumenta la produzione di grelina, l’ormone dell’appetito.

Poca quantità di liquidi

Quando beviamo poco facciamo si che i reni lavorino male. Questo porta a non consumare le riserve di grasso stipate nel nostro organismo in quanto i reni, oltre alla loro funzione principale di filtri, hanno anche il compito di aiutare il fegato a trasformare le riserve di grasso in energia. Oltre a questo fattore principale c’è da dire anche che bere molto aiuta a calmare il senso di fame e, grazie alla maggiore produzione di urine, a smaltire le tossine presenti nel nostro organismo.

Stress

Lo stess incentiva la produzione di cortisolo, nemico del dimagrimento in quanto stimola la produzione di insulina con conseguente aumento di appetito. E poi c’è da dire che, a causa dello stress, si crea un circolo vizioso secondo il quale a causa dello stress non si riesce a dimagrire e a causa del fatto che non si riesca a dimagrire ci si stressa ancora di più: un cane che si morde la coda. Un ottimo modo per eliminare o combattere lo stress, oltre alle tisane rilassanti (alcune adatte anche ad aiutare il dimagrimento) è quello di correre o fare lunghe camminate.

Cibi precotti

Molte volte, a causa dei ritmi frenetici della vita moderna, non si ha il tempo necessario per cucinare tutti i giorni e per questo sempre più persone scelgono di utilizzare cibi precotti o da asporto. Questi cibi hanno una qualità minore rispetto ai cibi freschi e presentano grandi quantità di sostanze non naturali (come per esempio i conservanti) che sono una delle cause principali dell’ingrassamento (il nostro organismo non riesce ad eliminarle e le stipa al suo interno).

Condividi l'articolo

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.
N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti.

 

Annunci sponsorizzati

Scrivi tu il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*