La soia: proprietà e benefici

soia

La soia è un legume (famiglia delle leguminacee) di origine asiatica, molto ricco di proteine, che viene coltivato a scopo alimentare già da civiltà antiche addirittura 5000 anni: essa rappresenta l’alimento preferito dai vegetariani e dai vegani in quanto è un ottimo sostituto a livello nutrizionale come sostituto della carne.
La pianta della soia presenta un fusto eretto alto fino a 90 cm e i suoi frutti sono baccelli lunghi e schiacciati.

I vari tipi di soia

Esistono diversi tipi di soia, ognuno con un uso specifico:

  • Soia rossa (conosciuta anche con il nome di fagioli azuki): utilizzata soprattutto come rimedio terapeutico per quanto riguarda i problemi renali.
  • Soia verde (soia gialla raccolta prima che sia completamente matura): rappresenta un alimento molto importante grazie al suo alto contenuto di minerali (soprattuttoo magnesio e ferro) e  clorofilla.
  • Soia gialla: utilizzata pochissimo a causa della lunga cottura che deve subire per renderla commestibile.
  • Soia nera: ottimo rimedio e alimento preventivo per quanto riguarda i reni e la milza.

I derivati della soia (salsa di soia, germogli di soia, latte di soia, farina di soia) rappresentano una parte importante dell’industria alimentare.

Composizione

La soia contiene:

  • Acqua
  • Minerali: calcio, fosforo, potassio, magnesio, sodio, manganese, rame, zinco e ferro
  • Vitamine: A, B1, B2, B3, B5, B6 e C
  • Fibre
  • Carboidrati
  • Fibre
  • Grassi
  • Proteine vegetali
  • Isoflavoni: molecole simili agli estrogeni

Le proprietà della soia

La soia è un legume, come tutti i legumi, è ricca in proteine vegetali, fibre e minerali (calcio, fosforo, potassio) e non contiene colesterolo,.
Grazie ai principi attivi contenuti la soia presenta svariate proprietà benefiche riguardo al corpo umano e nello specifico:

  • Riequilibra l’intestino (azione delle fibre e delle lecitine)
  • Regolarizza la glicemia (azione delle fibre e delle lecitine)
  • Regolarizza il colesterolo (azione delle fibre e delle lecitine)
  • Aiuta a combattere a la stitichezza (azione delle fibre)
  • Regolarizza la glicemia (azione delle fibre)
  • Aiuta ad attenuare e contrastare i disturbi legati alla menopausa (azione degli isoflavoni)
  • Aumenta la protezione antitumorale (in alcuni casi): uno studioscientifico pubblicato sulla rivista del National Cancer Institute ha messo in luce le proprietà benefiche della molecola genisteina come agente anti tumorale.
  • Aiuta le ossa: la soia, grazie alla daidzeina in essa contenuta, aiuta a prevenire la decalcificazione dello scheletro (osteoporosi).
  • Aiuta durante la sindrome premestruale: grazie agli isoflavoni (genisteina e daidzeina), la soia influisce in maniera positiva sugli sbalzi ormonali legati al ciclo mestruale e di conseguenza sui cambiamenti d’umore da essi provocati.

La lecitina di soia

La lecitina di soia è un emulsionante che si ricava dalla lavorazione dei fagioli di soia, è in grado di tenere insieme sostanze acquose e sostanze grasse, normalmente non miscelabili tra loro (proprietà emulsionante). La lecitina è contenuta soprattutto nell’olio di soia spremuto a freddo ed è ricca di omega-3, omega-6, colina, inositolo e minerali (ferro, calcio e fosforo). La proprietà benefica principale della lecitina di soia è quella di abbassare e controllare il colesterolo.

La soia nella cosmesi

L’olio di soia puro (specialmente l’olio di soia selvatica) trova un ampio utilizzo in cosmesi, soprattutto nella composizione di saponi e detergenti o come emolliente naturale.
Viene utilizzato inoltre per la cura della pelle tramite massaggi, in quanto aiuta a prevenire e curare le smagliature, idratando la pelle e migliorandone così tono ed elasticità.
Viene utilizzato anche per creare maschere per capelli secchi.
Infine è un’ottima base in aromaterapia.

Controindicazioni

La soia, consumata in modo moderato, non presenta controindicazioni specifiche.
Quantità elevate di soia (specialmente se di provenienza OGM) possono causare allergie e vomito.
In gravidanza è bene assumere la soia con moderazione e ne è sconsigliata la somministrazione ai neonati. Si sconsiglia il consumo di soia OGM in quanto è la principale fonte dei possibili effetti collaterali della soia.

Annunci sponsorizzati