Diffusori di oli essenziali

diffusori per oli essenziali

Gli oli essenziali, utilizzati in aromaterapia, oltre a profumare gli ambienti interagiscono con il nostro organismo, andando ad agire soprattutto sul sistema nervoso e in generale potenziando il benessere fisico, psichico ed emotivo dell’individuo. Diffondere gli oli essenziali per trarne beneficio dalle loro proprietà terapeutiche è una pratica molto usata in ogni angolo della terra. Esistono varie tipologie di diffusori per gli oli essenziali, ognuno dei quali ha un effetto diverso sull’olio (in quanto il mezzo di diffusione e la temperatura sono diversi).

I diffusori più utilizzati

Diffusore a candela

Essendo molto economici, i diffusori a candela trovano un vasto utilizzo nelle case. Essi sono realizzati semplicemente aggiungendo alla cera della candela l’olio essenziale (è importante non far entrare in contatto l’olio essenziale direttamente con lo stoppino con la fiamma in quanto, essendo altamente infiammabile, brucerebbe in un attimo). Rispetto ai diffusori elettrici il vantaggio è il loro prezzo ridotto e il fatto che riescono a bruciare molto velocemente l’olio essenziale, diffondendone immediatamente l’aroma negli ambienti.
Lo svantaggio è che gli oli bruciati ad alte temperature sprigionano una piccola percentuale di benzopirene, una sostanza tossica.

Diffusore di aromi

In pratica si tratta di piccoli vasi di ceramica, di pietra naturale o di vetro che vengono scaldati per mezzo di lumini. Con questi diffusori l’olio, aggiunto all’acqua, si scalda in maniera graduale e quindi il suo rilascio nell’aria è più lungo rispetto ai diffusori a candela e questo fa si che gli oli rilasciati siano meno compromessi ma anche meno intensi. Questo metodo si usa soprattutto per purificare gli ambienti e mantenere un piacevole aroma costante all’interno della casa.

Diffusore elettrico

È uno dei metodi più utilizzati. Il diffusore elettrico consente una maggiore diffusione degli oli, per molto più tempo e in maniera più graduale. Funziona scaldando l’acqua e facendo così evaporare l’olio essenziale.

Diffusore ad ultrasuoni (o a freddo)

La tecnologia elettrica ad ultrasuoni rende possibile un’immediata evaporazione e una conseguente umidificazione dell’aria in maniera quasi istantanea, e soprattutto senza scaldare l’acqua (per questo detti anche diffusori a freddo).

Termosifoni

Aggiungere qualche goccia di olio essenziale direttamente nella vaschetta dell’acqua dei termosifoni in modo da farlo evaporare insieme all’acqua e sfruttarne così le sue proprietà volatili.

Spray

Unendo acqua e oli essenziali si può realizzare un deodorante per interni ‘fai da te’. Bastano poche gocce di un olio essenziale a scelta in mezzo litro d’acqua (da preferire l’acqua calda perchè riesce ad ottimizzare le proprietà volatili degli oli). Importante è scuotere il flaconcino che lo conterrà prima dell’uso in quanto l’olio, essendo più leggero dell’acqua rimarrebbe a galla e non verrebbe prelevato dallo spruzzino.

Lampadina

Facendo cadere qualche goccia di olio essenziale su una lampadina spenta in modo che, una volta accesa, si scalderà e rilascerà l’essenza. Il pericolo di questo metodo però è quello di bruciare troppo in fretta l’olio, deteriorandone le qualità.

Perchè diffondere gli oli essenziali all’interno delle nostre case?

Diffondere gli oli essenziali nell’ambiente, oltre che deodorare la nostra casa, è utile per molti altri scopi:

  • Purificare gli ambienti interni da germi e virus
  • Aiutarci a rilassarci
  • Conciliare il sonno
  • Conciliare la meditazione
  • Aiutare la concentrazione nello studio
  • Combattere lo stress da lavoro
  • Personalizzare il profumo di un ambiente

Le proprietà di vari oli essenziali

  • Conciliare il sonno: Arancio, Camomilla, Lavanda, Mandarino, Neroli
  • Stimolare il buon umore: Arancio, Bergamotto, Limone, Mandarino, Nardo, Pompelmo, Vervena
  • Profumare gli ambienti: Lavandino, Maggiorana, Menta piperita, Pino
  • Combattere la nausea (derivate da mal d’auto): Lavanda, Menta piperita, Zenzero
  • Aiutare la concentrazione (a lavoro o nello studio): Basilico, Limone, Rosmarino, Verbena
  • Combattere virus e batteri: Alloro, Eucalipto, Lavanda vera, Legno di rosa, Limone, Mirto, Pino silvestre, Timo
  • Aiutare la meditazione: Elicriso, Incenso, Mirra, Nardo, Sandalo
Condividi l'articolo

* Le informazioni contenute in questo sito web sono a scopo informativo. In nessun caso possono sotituire la diagnosi di uno specialista o la prescrizione del medico. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.
N.B. I risultati possono variare da persona a persona e non sono garantiti.

 

Annunci sponsorizzati


Scrivi tu il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*